Feed RSS
» Home > il progetto

il progetto

PROGETTO

 

Il progetto si compone di tre cubi pensati come volumi puri che si confrontano, il più silenziosamente possibile, con la mole del Forte spagnolo. Il corpo centrale ospita la sala dell’ Auditorium per 238 spettatori e circa 40 orchestrali. Negli altri due cubi trovano posto i servizi per il pubblico (foyer con bar, guardaroba e biglietteria) e quelli per gli artisti. Allo stesso tempo i volumi, adagiandosi sul terreno, creano una piazza che farà da tramite tra la città e l’auditorium. La tecnologia del legno e l’applicazione di tecniche costruttive antisismiche, leggere ed innovative, vuole essere, qui a L’Aquila, un esempio del buon costruire.

 

The Auditorium building is composed by three cubes, thought as pure volumes, that interacts discretely with the Spanish Fortress.

The central cube (named cubo uno), hosts the concert hall, with a capacity of 238 seats and 40 musicians. The other two cubes (cubo due and tre), are located on the east and west sides of the central one. The main entrance is in the cubo due, the nearest to Fontana Luminosa, that also hosts public services like foyer, bar, wardrobe and desk. In the cubo tre there are green area, artists’ services and control room.

Another important element of the project is the external space generated by the cubes that will become a public square establishing a new connection between the historical city and the Fortress.

The building is constructed of wood and with its earth wake-proof technologies wants to be a “good building” example for L’Aquila reconstruction.

 

UBICAZIONE 

                      

Collocato  in corrispondenza dell’ingresso della città storica, l’Auditorium dialoga sia con il forte spagnolo che con la piazza della Fontana Luminosa, cerniera tra centro e periferia. Potrà essere raggiungibile senza restrizioni di sorta dovute a motivi di sicurezza o di incompatibilità logistica legata ai futuri lavori di ricostruzione del nucleo storico. Inoltre la posizione dei volumi è decentrata rispetto all’asse Piazza-Castello in modo da non competere con il Forte, ma da accompagnarne come una quinta la visuale. L’Auditorium si colloca nella radura, originariamente ovale, con il minimo impatto possibile sulle vedute e coni prospettici, sul rispetto dei ruoli, gerarchie, altezze, sulla vegetazione arborea esistente. Sono state infatti spostate solo tre piante, che fanno parte dell’impianto più recente che ha progressivamente invaso lo spazio libero centrale, e che verranno comunque recuperate e ripiantate a poca distanza. 

 

The project is placed between Spanish Fortress and Fontana Luminosa Square, connecting center and suburbs.This location doesn’t interfere, in terms of safety and logistic, with the many reconstruction sites in the historical center.The cubes position is offset regarding the Piazza-Castello axis, not to compete architecturally with the Fortress, actually leading them as a visual scene.Another important purpose of the project is to respect the natural environment of the original location, in terms of perspectives, hierarchies, heights and flora peculiarities. In this way, only three trees were moved to other positions, to create a wider central space.

 

 

AGGREGAZIONE

 

La collocazione prescelta risponde all’esigenza di innescare un processo di radicale riqualificazione e rivitalizzazione dei punti critici della piazza e del parco. La piazza della Fontana Luminosa, luogo di interfaccia tra il Centro Storico e la città novecentesca, è carente di funzioni aggregatrici, mentre il parco richiede un intervento in grado di attrarre e promuovere attività socializzanti. Sullo sfondo di queste tematiche il nuovo Auditorium è stato pensato come un magnete in grado di attrarre i flussi e le attività collettive. In questo senso, oltre ai concerti, saranno previsti spettacoli all’aperto; infatti nell’area che fronteggia il volume dell’auditorium potrà essere allestita una platea per circa 500 persone che potrà ospitare proiezioni all’esterno su grande schermo.

 

The location was chosen to start a radical redevelopment and revitalization of key points represented by square and park.  Fontana Luminosa Square misses the role of aggregation point, despite being an interface between the Old Town and the Twentieth-century city. At the same time the Castle Park requires an intervention to attract and promote socializing activities. On this background the “Auditorium del Castello” is designed as a magnet attracting flows of people. For these reasons, outdoor performances will also be provided in addition to concerts, since the area in front of the volumes can stage an audience for about 500 people with projections on an external screen, placed in the central part of the main cube.

 

CULTURA

 

L’ idea del progetto nasce dalla proposta fatta da Claudio Abbado di tutelare e sostenere la cultura aquilana, forte di una rinomata tradizione musicale, attraverso la costruzione di un auditorium della musica. Attraverso un dialogo tra il maestro e Renzo Piano è nata l’idea di una sala per concerti, quale sostituzione temporanea di quella del Castello, lesionata dal sisma. L’Auditorium è concepito come un grande “Stradivari’’ e pertanto realizzato in legno d’abete di risonanza proveniente dalla Val di Fiemme, nel Trentino. E’ stata data all’ Università, altro punto cardine della cultura aquilana, l’opportunità di organizzare per gli studenti uno stage formativo di conoscenza e divulgazione del progetto. Questa iniziativa è stata promossa già in fase di gara d’appalto dove alle imprese veniva richiesto di proporre specifici programmi di lavoro volti a promuovere concretamente l’esperienza degli studenti, permettendo loro di essere a stretto contatto il mondo del cantiere.

 

 The original idea for the project was sparked off from a Claudio Abbado’s proposal, to build a Concert Hall, in order to protect and sustain the cultural heritage of L’Aquila, and its strong musical tradition. Through a dialogue between conductor Abbado and Renzo Piano, this idea gained credits as a temporary replacement for the old one, located into the damaged Castle. This new Concert Hall is conceived as a great “Stradivari” made of spruce wood from the Val di Fiemme, in Trentino, which has excellent resonance qualities.At the same time, the project also gave the chance to organize a stage for students attending University of L’Aquila, in an effort of knowledge disclosure.

 

TEMPORANEITA'

 

Il nuovo Auditorium è concepito come edificio provvisorio, destinato ad una nuova collocazione una volta che la città avrà ristabilito i propri centri di aggregazione pre-sisma. L’ opera è temporanea perché nasce in un contesto legato all’ emergenza e al fine di dare nuovo impulso alla città storica. Per questo è stato progettato e realizzato con materiali leggeri e sistemi di prefabbricazione che lo rendono facilmente rimovibile e ricollocabile in altro luogo. Le fondazioni in cemento armato possono essere demolite e smaltite per costituire dell’ inerte di riciclo pronto per un nuovo uso.

 

The new Concert Hall is designed as a temporary building.  It will be dismantled, moved to a new location, or maintained in the same place, according to the relationship that it will generate with L’Aquila, when the city will recover its pre-earthquake community centers. The need for a temporary nature arose from an emergency context with the aim to give new pulse to the historical city. That is the reason why it is built with lightweight materials and precast systems, for an easy removal and elsewhere placement, while also concrete foundations can be dismantled and disposed as recycled inert, for other uses.


TEAM REALIZZAZIONE


·      DONATO DA

COMMITTENTE:
- Provincia Autonoma di Trento

RESPONSABILE PROCEDIMENTO: 
- Ing. Raffaele De Col


·       TEAM PROGETTAZIONE

IDEAZIONE E SUPPORTO AL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO:
-     RPBW, Renzo Piano Buildig Workshop, Arch. Renzo PianoIng. Paolo Colonna

PROGETTO ARCHITETTONICO:
-     ATELIER TRALDI, Arch. Alessandro Traldi

STRUTTURE, IMPIANTI, CONSULENZE IN FASE DI ESECUZIONE LAVORI E CONTROLLO QUALITA':
- F&M, Favero e Milan Ingegneria, Ing. Maurizio Milan

ACUSTICA:
- MÜLLER_BBM, Ing. Helmut Müller

PERIZIA GEOLOGIACA E DIREZIONE LAVORI GEOLOGICA:
- P.A.T. SERVIZIO GEOLOGICO, Dott. Geol. Andrea Franceschini

LANDSCAPE:
- STUDIO FRANCO GIORGETTA, Architetto paesaggista Franco  Giorgetta


·       SICUREZZA 
- NEW ENGINEERING SRL, Geom. Leonardo Comper

·       DIREZIONE DEI LAVORI 
-     I.T.E.A. S.p.a., Arch. Paolo Bandera

DIREZIONE ARTISTICA:
-     ATELIER TRALDI, Arch. Alessandro Traldi     

DIREZIONE STRUTTURALE E IMPIANTI 
-     F&M, Favero e Milan Ingegneria, Ing. Maurizio MilanIMPRESE ESECUTRICI     

·      IMPRESE ESECUTRICI
- IMPRESA MANDANTE: COLLINI IMPRESA SPA
- IMPRESA MANDATARIA: EDILTIONE
- IMPRESA MANDATARIA: COSTNER

 

Scrivi il tuo commento




?>

impresaweb.com
Copyright © 2012-2017

Il sito auditoriumdelparco.it si avvale di cookie, utili per ottimizzare la navigazione ed essenziali per alcune sezioni del sito.
Utilizzando il sito senza modificare le impostazioni del browser, si acconsente alla ricezione dei nostri cookie.

Close
^